ITALIANI PRIGIONIERI ALL’ESTERO: E’ SEMPRE GIUSTIZIA…?


ITALIANI PRIGIONIERI ALL’ESTERO: E’ SEMPRE GIUSTIZIA…? Non molti conoscono la preoccupante situazione dei nostri connazionali trattenuti all’estero per vicende di giustizia, a partire dai numeri: secondo gli ultimi dati del Ministero Esteri, 2.554 italiani in cella in UE, di cui ben 2.063 ancora in attesa di giudizio, e altri 734 nel resto del mondo, di cui 513 in attesa di giudizio. E se in gran parte dell’Unione Europea la detenzione è in linea con gli standard internazionali sui diritti dell’Uomo, non sempre si può dire la stessa cosa in Africa, o in Centro America, o in altre zone del mondo dove la sopravvivenza dei nostri connazionali è messa a dura prova da proibitive condizioni ambientali, cibo scarsissimo e a volte contaminato, assenza delle più essenziali cure mediche, per non parlare della mancanza di accesso ad un’assistenza legale qualificata. Spesso mi scrivono cittadini preoccupati, indignati, a volte disperati per la situazione tragica di loro familiari: tempi di attesa infiniti per conoscere l’esito dell’iter giudiziario, la certezza – a volte – di essere vittima di errori o vendette, e le vergognose vessazioni alle quali si è sottoposti in carcere. Oltre a tutto ciò, ad aggravare la situazione, vi è *l’inadeguatezza delle risorse* messe a disposizione del Ministero degli Esteri e dei nostri validi Diplomatici per sostenere ed assistere questi nostri connazionali. Diverse Onlus in Italia si occupano con instancabile passione di questi casi, tra cui Prigionieri del Silenzio, che ringrazio: non solo dei casi più emblematici e simbolici, tra i quali voglio ricordare con straordinario affetto #chicoforti, che continua – per ora invano – ad attendere in USA la revisione di un processo con troppe ombre, ma *tutti* i nostri concittadini, dal primo all’ultimo, trattenuti a forza lontano dalle loro famiglie, o in attesa di estradizione, non sempre per giusto motivo, e comunque sottoposti a violenze degne più di un film che della cruda realtà… A tutti Voi, nella speranza che in qualche modo possiate venire a conoscenza di questo messaggio, voglio dire, da parte mia innanzitutto e di tutta questa community, tenete duro, VI SIAMO VICINI! <3


Pubblicato sulla mia pagina facebook, qui il post originale.


©2020 Giulio Terzi

Log in with your credentials

pergot your details?