Nuovo Post (May 09, 2017 at 05:55PM)


TURCHIA, REFERENDUM, STATO DI DIRITTO…E POPULISMO: UN’EQUAZIONE COMPLESSA…? Dopo il referendum costituzionale dello scorso 16 aprile, si sono purtroppo registrate ancora “turbolenze” nella vicina #Turchia: alcuni mass-media internazionali hanno dato notizia di altre 1.000 persone arrestate, e 2.000 ulteriori ordini di arresto in corso di esecuzione, 9.000 Poliziotti sospesi dal servizio, come anche 4.000 dipendenti pubblici…nel mentre, 60.000 siti web risultano bloccati, ultima della lista l’enciclopedia online #Wikipedia. Dal canto mio, sono recentemente intervenuto in una conferenza organizzata presso l’Ambasciata di Turchia a Roma sui temi del #populismo, dell’#Islam e dell’affermazione dello Stato di diritto. Come non cogliere l’occasione dell’invito da parte di colleghi e amici della rappresentanza Diplomatica della Repubblica fondata da #Ataturk… per sottolineare il ruolo *fondamentale* dell’universalità dei diritti umani e dello stato di diritto a livello globale? Ho analizzato il momento storico *molto delicato* che quello splendido paese che è la Turchia sta attraversando, in termini di stabilità democratica, sulle riforme che il paese sta cercando di attuare, sottolineando *l’importanza fondamentale* dello #Statodidiritto e della #libertà di #religione e di credo (Freedom of Religion and Belief – #FORB) come elementi essenziali e costitutivi *di qualunque società liberale e democratica* che ambisca a rafforzare sempre più stretti rapporti con l’#UE… Per quanto riguarda l’Islam e il *dibattito* in corso all’interno dei paesi e delle società arabo-musulmane, ho detto: “Credo che esso, per avere un buon esito, debba includere fin dall’inizio il grande pubblico musulmano, e non solo pochi soggetti auto-nominatisi ‘rappresentanti dell’Islam’…e dovrebbe essere un *dibattito popolare* davvero ampio e inclusivo sui *diritti umani* e sulla religione, e soprattutto sull’affermazione dei valori #democratici in rapporto all’Islam stesso”… VOI COSA NE PENSATE? 😉


Pubblicato sulla mia pagina facebook, qui il post originale.


©2020 Giulio Terzi

Log in with your credentials

pergot your details?