Nuovo Post (March 03, 2017 at 01:12PM)


ISLAM IN ITALIA: OK PER I DIRITTI, MA…NESSUN DOVERE? Alcuni giorni fa è stato firmato dal nostro Governo un protocollo d’intesa sui rapporti tra Stato e Islam: ma il documento chiarisce solo i doveri dello Stato italiano verso le comunità musulmane, specie con riguardo al libero esercizio di culto previsto peraltro dalla *nostra* Costituzione… tralasciando però qualunque reciprocità..! E soprattutto non è confortante che tra gli interlocutori abbiano un peso rilevante i Fratelli Musulmani: il “Papa Sunnita” Al Qaradawi sostiene ad esempio che il principio democratico vale, ma solo “selettivamente”, in quanto non può violare i rigidi limiti dell’immutabilità della Legge del Dio islamico…secondo Lui, l’apostasia (abbandono pubblico della religione, islamica in questo caso) andrebbe *sempre punita con la morte*… Queste norme sono compatibili con la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, che è alla base del sistema di norme che regolano gli Stati di diritto in occidente…? Per chi vuole approfondire, un articolo su un mio intervento su questi temi, tenuto a Bologna pochi giorni fa:
http://ift.tt/2mTm1AA e per i più interessati un intervista audio su “Radio Radicale”: http://ift.tt/2mAstjR Buon imminente weekend a tutti Voi, e sopratutto…DITE LA VOSTRA!


Pubblicato sulla mia pagina facebook, qui il post originale.


©2022 Giulio Terzi

Log in with your credentials

pergot your details?